Travel images veneto

Vicenza, Sant'Andrea e i riti antichi

29 e 30 maggio 2010

Il Gruppo di Archeologia Sperimentale ha proposto due spettacoli o, meglio, due riti del mondo latino:  la vita nel mercato e il rito del matrimonio. Al mercato, mentre giovanissime ragazze orientali danzano, due reprobi cercano di venire ad un accordo. L'acquirente vuole portarsi a casa due ragazze per il suo diletto. Il venditore è disposto a cederle soltanto a un prezzo spropositato. Così litigano e, litigando, girano intorno alle fanciulle, che continuano una danza coinvolgente ed inebriante. Riusciranno a venire ad un accordo? Chissà! Chissà! Il Gruppo ha riportato alla luce anche l'antichissimo rito del matrimonio, che si riassumeva nella formula, da alcuni decenni abbandonata, di: "Ubi Gaius, ibi Gaia!". Nel rito sono coinvolti le due famiglie degli sposi, gli amici e le amiche dello sposo e della sposa, i parenti e la consigliera della sposa, che le annuncia che ormai l'età dei giochi e delle bambole è finita. Il rito viene celebrato alla presenza del sacerdote, di sua moglie e di un aiutante. Il sacerdote poi intercede presso gli dei e predice la felicità che accompagnerà la coppia appena formata.

Il pubblico partecipa con il fiato sospeso. Non immaginava che danze e riti così lontani nel tempo lo potessero coinvolgere fino alle lacrime di felicità!

Ritorna alla Home page